Guida ai Televisori Led 3D

I televisori led 3D non hanno mai preso piede in maniera massiccia. Apparsi nel nostro paese poco meno di due anni fa sono diventati commercialmente interessanti nel 2011, quando i prezzi si sono notevolmente abbassati rendendo una tv a 3 dimensioni alla portata di tutti, sotto i 700 euro per i modelli base. C’è da ricordare, anche se è una cosa ovvia, che una televisione 3d può essere anche utilizzata in maniera normale. Purtroppo poi le cose sono andate diversamente, tanto che LG e SAMSUNG, i due piu’ grandi produttori di tv, hanno detto che abbandoneranno la tecnologia lasciandola soltanto su alcuni modelli “top”, concentrandosi invece su tv Ultra Hd e 4K e HDR.

Guida alla tv led 3d:
La televisione a 3 dimensioni è un tentativo di imitare la realtà. Si tratta di un’illusione ottica, un trucco per ingannare il nostro cervello creando falsa profondità alle immagini. Con gli occhiali 3D ogni occhio vede un’immagine leggermente diversa, il cervello fa il resto nel creare l’illusione della profondità per una immagine che nella realtà è completamente piatta.

Specifichiamo subito che i televisori in questione si dividono in:
tv 3d attivo: questa tecnologia fa uso degli occhialini che oscurano alternativamente la luce per ogni occhio per dare l’effetto tridimensionale.
tv 3d passivo: la stessa utilizzata dal cinema, le montature degli occhiali sono un pochino più leggere e non utilizzano le pile. E’ un sistema un po’più economico, la visione un pochino stanca e l’effetto è più sottile. Si tratta della tecnologia più diffusa sul mercato.
tv 3d senza occhiali: è ancora poco matura, i primi modelli secondo qualche produttore potranno essere presentati tra tre anni, per altri ci vorrà anche più. Per il momento per vedere un 3d senza l’utilizzo di occhiali ci si può affidare alla consolle Nintendo 3DS che fa uso della stereoscopia.

Esistono film in 3D, quali sono le fonti?
Sky ha un canale 3d, così come Mediaset Premium, che trasmette in alta definizione film ed eventi sportivi. Anche la Rai ogni tanto propone film in 3D sul canale in Hd 501. Guardare una partita di calcio o un fulm in 3 dimensioni è qualcosa sicuramente da godere in compagnia degli amici. Acquistando un lettore Blue Ray 3d possiamo vedere moltissimi film, il catalogo non è ampissimo ma inizia ad essere vasto.
Ci sono poi i videogiochi in 3d: anche questa è un’esperienza ludica molto forte. Consolle come Playstation 3, XBOX, Nintendo WII hanno tutte in catalogo giochi a 3 dimensioni.

Quale TV 3D dovrei comprare?
Questo dipende da ciò che vi serve e dal vostro budget. I prezzi partono da 600-700 euro ed arrivano a sfiorare i 2 mila euro, dipende ovviamente dalla grandezza del televisore, dalla marca: Sony, Lg, Panasonic, Samsung, Philips ormai tutti i produttori si sono buttati su questo mercato. La tecnologia passiva è quella più economica, quella attiva costa di più, ma restituisce colori con brillantezza maggiore ed immagini più nitide.

Il problema del ghosting o crosstalk:
si tratta di una distorsione di immagine tipica della tecnologia 3D. Quando un occhio vede un’immagine destinata all’ altro si crea una “sfocatura” un pochino fastidiosa. Alcuni modelli 3d ne soffrono più di altri, probabilmente quelli con tecnologia passiva, meno quelli attivi, quasi niente i plasma.

Se ti è piaciuto Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *