Come Installare Iptv su Televisore Samsung

Il televisore, l’elettrodomestico che piú abbiamo amato nel corso degli anni è cambiato tantissimo. Oggi è diventato un centro multimediale che utilizza internet per la trasmissione di eventi sportivi, film, fiction, video. L’IPTV è una tecnologia che permette di sfruttare queste cose ed installarla su un televisore Samsung, LG, Panasonic, Sony o altre marche di tv è molto semplice. Prima però cerchiamo di capire di cosa si tratta.

Che cos’è l’IPTV

si tratta della trasmissione televisiva che invece di avvenire sfruttando un segnale che viaggia nell’ aria utilizza il protocollo internet TCP/IP. 

Con la TV via cavo o via satellite, le emittenti inviano segnali e gli spettatori li ricevono sfruttando il decoder digitale terrestre o satellitare (SKY): sei solo in grado di guardare ciò che viene trasmesso o salvarlo al limite con un registratore Tv. A meno che tu non abbia una sorta di Tv on demand non puoi scegliere cosa vedere. Ti sintonizzi solo quando puoi e guardi quello che è disponibile live.

IPTV è diverso invia video e film attraverso la connessione Internet standard. Invece di trasmettere una serie di spettacoli su un programma specifico, la maggior parte dell’IPTV utilizza video on demand (VOD) o media modificati nel tempo.

C’è tutta una complicata architettura di rete dietro tutto ciò che lo fa funzionare, inclusa la transcodifica dai segnali tradizionali a quelli compatibili con il protocolo IP. Ma la cosa importante è che non devi guardare ciò che viene trasmesso, lo scegli tu. Puoi dire al tuo fornitore ciò che vuoi vedere e te lo spediranno immediatamente. Oppure sintonizzarti su qualcosa o qualcuno che sta “ritrasmettendo” un evento sportivo. Questa è la faccenda piú interessante, ovvero tutti noi possiamo diventare dei “broadcaster” ovvero dei trasmettitori di eventi. 

iptv-samsung

La cosa ha fatto sì che si diffondesse anche la pirateria, perchè tramite appositi tool è facilmente “diffondere” dal proprio PC un evento sportivo di SKY, DAZN che stiamo guardando a favore di spettatori terzi.Un po’ come se usando il telefonino ci mettiamo a filmare il nostro televisore mentre è in corso una partita di calcio e la trasmettiamo LIVE sui social.

Come funziona

I contenuti trasmessi dai satelliti e dalle antenne locali sono ricevuti dall’unità centrale. L’unità centrale è dove i canali TV in diretta e le sorgenti AV sono codificati, crittografati e consegnati sotto forma di flussi multicast IP. L’unità centrale conterrà anche i server pubblicitari, i server di streaming TV in diretta , i server e la piattaforma Video on Demand (VOD) ed è dove le risorse video on-demand sono archiviate e servite come flussi unicast IP quando un utente effettua una richiesta. La piattaforma VOD può a volte essere localizzata e considerata parte dell’unità centrale dell’IPTV.

I video e i canali TV richiesti vengono consegnati al visualizzatore tramite la rete di consegna che consiste in un robusto collegamento Internet via Fibre Ottiche dalle emittenti IPTV.

Lo spettatore riceverà questo segnale alla sua estremità tramite il provider di servizi Internet locale o preferito che può variare da una gamma di opzioni come banda larga, fibra ottica, ADSL ecc.

Quando lo spettatore è abbonato a un particolare servizio IPTV viene fornito con lo specifico Set Top Box (ad esempio SKY) del servizio. Un set-top box è il dispositivo endpoint che decodifica e decodifica i flussi TV e VOD per la visualizzazione sullo schermo TV. Questo box è collegato alla connessione Internet degli utenti (router) e utilizza Internet per fornire i contenuti video e TV allo spettatore.

Lo spettatore richiede i video o i canali TV tramite un portale interattivo nel BOX, che consente allo spettatore di navigare all’interno dei diversi servizi IPTV, come il catalogo VOD.

Mentre questo è un tipico esempio di un modello di architettura IPTV, a causa di un’ampia varietà di fornitori di servizi nel mercato oggi e delle opzioni IT disponibili sul mercato, ciascun fornitore di servizi può decidere di implementare un’architettura leggermente diversa che si adatta alle proprie esigenze, geografica area, connettività internet end point, condizioni e requisiti del mercato locale e modello di business. Tuttavia, al centro, i principi rimangono gli stessi e potrebbero non essere troppo diversi da ciò che vedete qui.

Di cosa ho bisogno per vedere IPTV sul televisore Samsung

dipende dal modello. Se avete un Samsung smart tv, o anche di qualunque altra marca, potete scaricare nello store un programma IPTV, altrimenti avete bisogno di uno smart media box Android. In quest’ultimo caso su Google Play Store ci sono un sacco di applicazioni IPTV.

Abbiamo quindi bisogno di un PLAYER IPTV e soprattutto degli indirizzi di trasmissioni televisive che stanno trasmettendo in diretta. Alcuni programmi hanno gia’ incorporati i canali con gli indirizzi di grandi broadcaster, ad esempio delle TV di STATO di tutte le nazioni del mondo. Quindi se vogliamo guardare un telegiornale in francese, in tedesco è tutto regolare, basta scegliere il canale. Altrimenti se vogliamo accedere ad uno “streaming privato” dobbiamo conoscere l’indirizzo specifico di chi sta trasmettendo.

  • IL MIGLIOR PROGRAMMA IPTV E’ AL MOMENTO “KODI“, però potete sceglierne anche altri.

In questo caso entrano in gioco i file m3u. Sono dei file piccolissimi di testo che all’ interno hanno una serie di indirizzi di internet ad ognuno dei quali corrisponde un canale Tv o un evento trasmesso LIVE. La playlist di m3u funziona per un breve periodo di tempo, quindi verrà automaticamente rinnovata e dobbiamo quindi procurarcela nuovamente.

Questi file funzionano con i TELEVISORI che hanno Kodi, Smart TV, Android e iPhone. Se vuoi vedere questa playlist di m3u su PC puoi utilizzare VLC Player, Kodi, Ott Player . 

Se ti è piaciuto Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *