Philips 50PUS6809 recensione Nuovo Tv Led

Anche Philips si è lanciata nella commercializzazione dei nuovi televisori Ultra Hd. La serie che oggi vi presentiamo in recensione è la 6800 con i modelli 40PUS6809, 50PUS6809 e 58PUS6809, rispettivamente da 40,50 e 58 pollici. Come i fratelli della serie 7800 i 6809 usano la retroilluminazione Edge Led con standard Micro Dimming Pro prodotto dai cinesi della Innolux.

Si tratta di televisori come detto Ultra Hd e non 4K, ovvero con una risoluzione di immagine di 3840×2160 punti e con 3D Attivo (quelli della serie 7800 sono passivi).

philips-pus6800

Per quel che riguarda la connettività i PUS6809 hanno il un sintonizzatore Tv DVB-T2/C/S2 dual e tre porte HDMI 1.4 che purtroppo limitano la risoluzione a 2160p e soltanto a 30 fotogrammi al secondo o se meglio volete a 20, 24 e 30 Hz. Ci vorrebbe una porta HDMI che manca su questo televisore, ma stiamo parlando comunque di modelli economici. Manca anche il supporto per la compressione video  HEVC utilizzata da provider come Netflix ed Amazon.

La presenza di due porte Usb 2.0 fa si che questi televisori possano riprodurre file divx, con codec H.264 con qualsiasi tipo di audio.

In ogni caso i televisori in questione sono onesti, usano un processore dual-core e la tecologia Pixel Precise Ultra HD per fare l’upscale dei video in HD. E’ ovviamente Smart tv dotata di ricevitore wifi per la connessione ad Internet. Si possono quindi vedere i video a 1080p di Youtube, usare Facebook e Twitter, fare videochiamate con Skype (la fotocamera va comprata a parte) e ovviamente navigare su Internet con il browser tramite telecomando.

Ottima la possibilità di aggiornamento automatico del firmware.

Per quel che riguarda la qualità video vi rimandiamo alla recensione realizzata da Digital Versus, dei pannelli della serie superiore, quella 7800 che sono in pratica identici. I panelli utilizzati sono IPS, l’angolo di visioe è buono e c’è solo una leggera variazione nei livelli di luminosità rispetto ad altri tipi di display LCD.

Vedendo il televisore da un angolo di 45 gradi si è misurata un calo di luminosità del 30% nei toni scuri e del 60% nelle parti bianche dell’immagine. Meglio del display di Samsung PSA . Nel complesso questo pannello fa un lavoro migliore nel mantenere buoni livelli di contrasto quando si guarda lo schermo di sbiego, anche se è chiaramente non può competere con la tecnologia OLED che raramente vede la luminosità variare di oltre un 10% nelle stesse condizioni .

Il contrasto è un po’ sotto la media. Alcuni concorrenti arrivano ad un 2000: 1 (ad esempio il Samsung UE65HU8500 ) oppure a 4000: 1 (ad esempio il Sony KD-65X9005B ), il 55PUS7809 non arriva oltre 1000: 1 (nero = 0,26 cd / m², luminosità bianco standard = 250 cd / m²). Non c’è modo di mettere a punto la luminosità dello schermo ed il Philips 55PUS7809 non ha impostazioni per regolare manualmente la retroilluminazione. Quindi dovrete confidare nel sensore di luminosità del televisore, che regola automaticamente la luminosità dello schermo in relazione alle condizioni di illuminazione circostanti. Quando abbiamo provato questo in un locale buio la luminosità si attestata a 170 cd / m², che va bene, ma alcuni utenti preferiscono guardare film con la luminosità a 150 o anche 120 cd / m².

Conclusione: a parte la risoluzione Ultra HD, i modelli PUS6809 non offrono nulla in più rispetto ai concorrenti, anzi. Le impostazioni di immagine potrebbero essere ancora migliorate e l’audio inizia a distorcere appena si alza il volume. Mettiamo pure che non dispone della porta HDMI 2.0 che limita il play dei video Ultra Hd a 30 fotogrammi al secondo ed il gioco è fatto. Sul mercato c’è di meglio.


Se ti è piaciuto Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>