Perchè Cambiare Televisore e Passare a Led o Lcd

Siamo andati avanti per 20 anni con lo stesso televisore. Chi ricorda i vecchi Mivar, il Grundig, l’Autovox oppure i mitici Sony Trinitron? Funzionavano bene, funzionano bene, tutt’ora sono validi e rappresentano ancora una buona soluzione per chi li usa solo per vedere la televisione con un piccolo decoder digitale terrestre, ma di fronte alle offerte di mega schermi ultrapiatti Led e Lcd non si può resistere.

Ormai con 300 euro riusciamo a portare a casa un televisore Lcd da 32 pollici, piatto, da appendere al muro, anche in Full hd che ci permette di vedere film in alta risoluzione, perchè rinunciarvi? Ecco quindi qualche buon motivo per cambiare il vecchio televisore Crt a tubi catodici con un tv led-lcd.

  • I vecchi televisori a tubo catodico sono pesanti ed ingombranti. Un televisore led da 32 pollici pesa 10-11 kq, uno da 28 -29 pollici a tubo catodico 40-50 kq. Lo spessore del primo è di 3-4 cm, del secondo 30 cm. Un tv led si appende facilmente al muro, un vecchio Crt ha bisogno di un mobile che occupa parte della parete.
  • I nuovi Tv Led-Lcd hanno il decoder digitale terrestre integrato e molto spesso anche la porta Usb per vedere film e conenuti multimediale. Si risparmiano quelle 30 euro per un decoder, se ancora non lo avete acquistato.
  • I vecchi televisori a tubo vanno bene per la tv in bassa risoluzione, ma non supportano i formati in Hd e Full Hd. Con il Led/Lcd possiamo attaccare un lettore Blue Ray oppure vedere film in Hd a 720 o 1080p. La definizione è incredibile , così come vedere una partita o evento in Hd con Sky o Mediaset Premium.
  • Il formato: i nuovi Led-Lcd superano anche i 50 pollici, possiamo avere un piccolo cinema in casa nostra, cosa impossibile con i vecchi Crt che arrivavano al massimo a 32 pollici e spesso in formato 4:3 e non in 16:9 quasi cinematografico.
  • La brillantezza di colori e la luminosità di un buon Led Tv è insuperabile.
  • I vecchi televisori consumano il doppio in fatto di corrente elettrica rispetto ad un LED TV a parità di dimensioni.
  • L’audio è l’unica parte, al momento, che risulta vincente sui vecchi televisori. Quelli nuovi per via del poco spessore non possono presentare casse “potenti” o sub woofer.

Se ti è piaciuto Condividi...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

6 thoughts on “Perchè Cambiare Televisore e Passare a Led o Lcd

  1. ci sono i NUOVI TV MIVAR LED e sono disponibili in 3 colorazioni:
    NERO LUCIDO
    BIANCO LUCIDO
    TITANIO LUCIDO
    hanno 2 prese usb per registrare i programmi tv e per vedere video,foto e ascoltare la musica.
    il 32led1 poi lo fanno anche nella versione NERO OPACO!il bello è che MIVAR vende allo stesso prezzo qualsiasi colore a scelta!!!
    io ho un 32led ed un 22led e vanno benissimo!
    la Mivar è l’unica azienda Italiana ed Europea a produrre tv vi rendete conto?in europa c’è solo Mivar che resiste grazie alla tenacia di Carlo Vichi!
    quindi,siamo meno esterofili ed aiutiamo la nostra economia,il made in Italy

  2. ma vai via , un crt dura minimo 10 anni e si ripara sempre, un piatto neanche 5 e devi buttarlo nella maggior parte dei casi, un crt si vede meglio ed ha una immagine più realistica e puoi guardarlo da qualasiasi angolazione , sostituire un tv ancora funzionante per una tavoletta piatta è solo un inutile SPRECO , oltre che poi molti li buttano per i bidoni e li abbandonano in giro inquinando l’ambiente, invece di portarli all’isola ecologica della prorpia città

    • è così che va il consumismo….però cerchiamo di essere pratici, ieri ho visto un televisore 22 pollici led akai in offerta a 99 euro, il decoder della mia tv crt costa 35 euro, in più il televisore led ha la presa usb per vedere i film in divx e per registrare…cosa faccio mi compro il decoder? Hai MAI visto la differenza di un film a 1080p in un televisore led full hd e un crt? Un crt arriva al massimo a 29-32 pollici, un led a 60…

  3. Veramente ci sono anche tv crt superiori a 32 pollici , comunque i crt vincono sempre, durata, facilità di utilizzo, audio, possibilità di riparazione, qualità immagine in SD, parliamoci chiaramente nessuno si è mai lamentato di queste tv fino a quando sono arrivati i tv piatti, tutti erano felici e contenti e soddisfatti , poi tra lcd e quella porcata del digitale terrestre è crollato tutto, creando montagne di tv nelle discariche molti delle quali ancora funzionanti e senza minimi difetti … anche io ho tutte tv piatte in casa , ma i crt sono i veri tv questi piatti sono giocattoli usa e getta …. per quanto riguarda mivar in fine siamo riusciti a far chiudere battenti pure a loro , qui non era solo l’ultimo costruttore di tv in italia, ma in europa, ormai ci sono rimasti solo tv coreani cinesi e turchi proprio coloro che hanno fatto chiudere battendi a molti grandi marchi come grundig, philips (eh si ora i philips sono cinesi) e chi più ne ha più ne metta ….

    • Nessuno si è mai lamentato dei Televisori CRT finchè APPUNTO sono arrivati quelli a schermo piatto. Stai dicendo delle cose “lapalissiane”. Non ho capito se stai facendo un elogio dei vecchi CRT, dicendo che quelli attuali sono dei giocattoli. Ti ricordo che un televisore 28-29 pollici di buona qualità costava quando uno stipendio di un impiegato, 1 milione e mezzo di lire negli anni 80. Senza parlare del videoregistratore. La qualità non è paragonabile nemmeno minimamente a quella di un FULL HD che costa 300 euro, ha lo schermo piú grande e ti permette anche di registrare dalla tv. Alla fine ti contraddici dicendo che pure tu hai in casa degli schermi piatti, quindi?

  4. Gli LCD saranno migliori ma non aspettatevi che durino come un crt
    Io ho un CRT che ha 20 anni e funziona perfettamente, e un LCD che ne ha 5 l LCD ha già problemi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>